Rinoplastica

Principio dell’intervento

Il chirurgo plastico e la/il paziente analizzano insieme gli elementi di disturbo e le possibilità di correzione del naso (rinoplastica). Sulla base di una serie di fotografie si traccia il nuovo profilo. Le correzioni estetiche più frequenti sono: livellamento delle gibbosità, riduzione del dorso nasale, assottigliamento della punta troppo carnosa o sollevamento della punta cadente, nonché riduzione delle narici. Se la respirazione nasale è difficoltosa, si tratta di un problema funzionale che deve essere eliminato in base alla sua causa correggendo la deviazione del setto nasale, asportando dai meati nasali la testa ipertrofica del turbinato o rinforzando una cartilagine alare troppo debole. In alcuni rari casi l’assistenza mutualistica partecipa (su richiesta) alle spese dell’intervento di rimodellamento nasale qualora sussistano problemi funzionali.


Durata dell’intervento

2 - 3 ore
3 - 4 ore (in casi complessi)


Anestesia

Anestesia generale o anestesia locale con sedazione (“sonno crepuscolare”).


Degenza

1 notte.


Decorso

Nei meati vengono applicati tamponi nasali per 24 ore; nel caso di interventi sulle ossa nasali occorre portare per una settimana un gesso nasale. Occasionalmente compaiono gonfiori ed ecchimosi intorno agli occhi. La rimozione dei fili di sutura sulla cute columellare avviene dopo 4-6 giorni, e il gonfiore iniziale si risolve entro 10 giorni; a seconda dello spessore della pelle può permanere un gonfiore residuo per diversi mesi.


Rischi

Ematomi, infezioni, correzione insufficiente o eccessiva: nel 5-10% dei casi sono necessarie correzioni successive. Si possono talvolta constatare disturbi di sensibilità alla punta del naso che scompaiono entro 6-8 settimane.


Periodo di riposo

Lavoro: 1-2 settimane (ufficio). Attività fisicamente impegnativa: 2-3 settimane. Evitare un’intensa esposizione ai raggi solari e al freddo per 6-8 settimane. Risultato finale: dopo un anno.


Risultato

Permanente.


prima / dopo


Il medico
Dr. med. Andreas Tschopp
Dr. med. Andreas Tschopp
Formulario di contatto
Prof. Dr. Daniel F. Kalbermatten
Prof. Dr. Daniel F. Kalbermatten
Formulario di contatto

Altre offerte

Correzione della palpebra superiore

La blefaroplastica superiore rientra fra gli interventi più frequenti e più “gratificanti” della chirurgia plastico-estetica.

Otoplastica

Le orecchie a sventola sono la malformazione congenita più frequente delle orecchie. Spesso causa agli interessati grossa sofferenza psichica.

Lifting della fronte e sollevamento delle sopracciglia

A seconda della predisposizione individuale e sempre più man mano che si invecchia, nella parte superiore del viso possono manifestarsi i seguenti fastidiosi cambiamenti

Lifting della fronte e sollevamento delle sopracciglia

A seconda della predisposizione individuale e sempre più man mano che si invecchia, nella parte superiore del viso possono manifestarsi i seguenti fastidiosi cambiamenti

Correzione della palpebra inferiore

Nel corso della visita preliminare si chiarisce se l’elemento di disturbo nella palpebra inferiore è causato da tessuto adiposo sporgente, da un rilassamento cutaneo o muscolare o da una combinazione di queste alterazioni.