Otoplastica (Chirurgia estetica delle orecchie)

Principio dell’intervento

Le orecchie a sventola sono la malformazione congenita più frequente delle orecchie. Spesso causa agli interessati grossa sofferenza psichica, che viene aggravata dalle canzonature nella prima età scolare. La causa delle orecchie prominenti è la mancanza della plica cartilaginea del padiglione, detta antelice. Occasionalmente ci sono anche malformazioni combinate che riguardano anche altre parti del padiglione auricolare. L’otoplastica ha come obiettivo il rimodellamento della cartilagine e la ricostruzione della plica mancante. L’accesso avviene tramite un’incisione della cute dietro l’orecchio, la cartilagine viene esposta sulla superficie anteriore, piegata nella forma desiderata e infine fissata con i fili di sutura. In seguito la pelle viene richiusa con una cucitura continua. Un bendaggio imbottito stabilizza la nuova forma del padiglione e impedisce le emorragie secondarie.


Durata dell’intervento

2 ore (due)
1 ora (uno)


Anestesia

Perlopiù anestesia locale; nel bambini anestesia generale.


Degenza

Ambulatoriale; nei bambini day hospital o ricovero.


Decorso

Il bendaggio del capo viene costantemente portato per una settimana dopo la correzione, la rimozione dei punti di sutura avviene dopo una settimana; in seguito le orecchie rimodellate devono essere protette per altre due settimane da una fascia morbida. Negli adulti la fascia potrà essere rimossa durante il giorno, nel caso di bambini vivaci è consigliabile farla portare anche nelle ore diurne. La pelle al di sopra del padiglione auricolare potrà presentare una diversa colorazione per 3-4 settimane, occasionalmente si ha una sensibilità tattile ridotta. In questo periodo occorre evitare l’esposizione diretta alla luce solare o al freddo.


Rischi

Nell’otoplastica sono rare le emorragie secondarie (2%), che si manifestano con dolore in aumento o un’infezione della ferita o della cartilagine auricolare tali da ritardare il processo di guarigione. Occasionalmente si può verificare una lesione compressiva della pelle al di sopra della cartilagine auricolare, che perlopiù guarisce spontaneamente nell’arco di poche settimane. Non c’è un orecchio uguale all’altro, e di conseguenza anche dopo un’otoplastica sono a volte presenti asimmetrie. Soprattutto nei bambini è raro il formarsi di cicatrici in rilievo dietro l’orecchio (cheloide).


Periodo di riposo

Lavoro: 1 settimana (ufficio). Attività fisicamente impegnativa: 10-14 giorni. Evitare un’intensa esposizione alla luce solare o al freddo per 6-8 settimane. Il risultato finale si raggiunge di norma dopo 2-3 mesi.


prima / dopo


Il medico
Dr. med. Andreas Tschopp
Dr. med. Andreas Tschopp
Formulario di contatto
Dr. med. Hyunju Kim Haemmig
Dr. med. Hyunju Kim Haemmig
Formulario di contatto
Prof. Dr. Daniel F. Kalbermatten
Prof. Dr. Daniel F. Kalbermatten
Formulario di contatto

Altre offerte

Peeling

L’Obagi Blue Peel è un metodo efficace e sicuro per il miglioramento e il ringiovanimento della superficie cutanea.

Epilazione laser

Ricorrendo all’epilazione laser è possibile ridurre la crescita dei peli indesiderati in tutto il corpo. L’energia laser rallenta l’attività dei bulbi e di conseguenza la crescita pilifera.

Correzione delle cicatrici

Per via della loro posizione, delle loro dimensioni o del loro colore, le cicatrici possono essere evidenti e percepite come fastidiose. Inoltre le cicatrici possono lacerarsi e produrre ferite croniche.

Rinoplastica

Il chirurgo plastico e la/il paziente analizzano insieme gli elementi di disturbo e le possibilità di correzione del naso (rinoplastica).